Lettori fissi

domenica 3 giugno 2012

Io ci sto, e tu?

Buongiorno!
Scusa l'assenza, ma come saprai se mi conosci un po' anche solo nella pagina Fb, la mia terra continua a tremare e io con lei.
Un po' per le cose che ho da fare, un po' per il volontariato che ho svolto in quelle zone pochi giorni fà (e spero di tornarci presto!), sono stata lontana dal blog e dalla pagina facebook.

Oggi trovo questi pochi minuti per scriverti cose che, sicuramente saprai già, ma alla quale io tengo molto e nel mio piccolo ho voglia di dare anch'io un contributo concreto e tangibile per la mia terra... 

Io sono nata qui, vivo qui, in Emilia Romagna, e vederla stremata dalle scosse è un dolore più che fisico, psicologico
Ho sempre pensato che quando in tv e nei giornali, descrivevano un paese come popolo di combattenti, esagerassero. 
Dicevo tra me e me "Che ne sanno loro!.. Non possono fare di un'erba un fascio!. Magari solo 100 persone su 1000 sono combattenti!.Le altre possono avere altre caratteristiche, e non essere necessariamente dei "guerrieri!".
Invece mi rendo conto che forse quelle descrizioni sono reali. O almeno per quanto riguarda noi.
Mi ritrovo pienamente negli occhi, nelle parole, nelle espressioni, nei modi di fare, di pensare, di dire, con la gente di Bondeno, Finale Emilia, Cavezzo, Medolla, San Felice sul Panaro, Concordia sulla Secchia, Massa, Mirandola, Cento, e tutti gli altri piccoli paesi e borghi duramente colpiti dal terremoto.
Noi siamo gente così!. Gente che non si piange addosso, che non sta con le mani in mano aspettando che arrivino tempi migliori, che non si adagia sulla parola "bisognosi", ma ci convivono con umiltà. 
Siamo quelli che anche in questi momenti, ti danno la battuta in romagnolo o emiliano, che non si scoraggiano, che non stanno solo davanti alle proprie aziende crollate, ma aiutano i pompieri a togliere le macerie.
Qui funziona così. Siamo dei gran lavoratori, ci piace la nostra terra, e non ci appoggiamo a nessuno aspettando che avvenga il miracolo!. 
Noi il miracolo lo vogliamo creare.
E io, da Ravennate di origine, cresciuta a suon di cappelletti e mortadella, voglio dare un'aiuto.






Azienda agricola Caretti, è una delle tante aziende danneggiate.
QUI il link dell'azienda e QUESTO è il link in Pdf dove potrai trovare info per compare le forme di Parmigiano danneggiate ma comunque commestibili. (Se non lo apre, basta che vai sul sito e su in alto clicchi nella barra rossa con la dicitura "TERREMOTO".
QUESTO il link alla loro pagina Fb.
Tenete battuta la pagina per le info riguardanti le disponibilità delle forme, le quotazioni, le spedizioni, le consegne, ecc. 
Abbi pazienza, anche loro stanno in una situazione difficile e ci lavorano tutto il giorno per cercare di accontentare tutti e per rendere tutto molto facile anche per chi non è della zona e non può recarsi direttamente.
Trovi tutti i contatti, mail e telefono per chiedere informazioni e fare ordini.
Io ti ringrazio infinitamente per questi 10 minuti che mi hai dedicato.

E come diciamo qui ...

At salùt burdèll!! 
(Trad.: vi saluti ragazzi!)





P.s. Ho trovato queste parole in giro su internet... non so' chi le abbia scritte, ma rende bene l'idea...

L'Emilia Romagna è quel pezzo di terra voluto da Dio
per permettere agli uomini di costruire la Ferrari. 
Gli Emiliani-Romagnoli sono così.
Devono fare una macchina?
Loro ti fanno una Ferrari,una Maserati e una Lamborghini.
Devono fare una moto? Loro costruiscono una Ducati.
Devono fare un formaggio?
Loro si inventano il Parmigiano Reggiano.
Devono fare due spaghetti? Loro mettono in piedi la Barilla.
Devono farti un caffè? Loro ti fanno la Saeco.
Devono trovare qualcuno che scriva canzonette?
Loro ti fanno nascere gente come Dalla,Morandi,Vasco,Liga. Devono fare 4 piastrelle? Loro se ne escono con delle maioliche. ...non si fermano,non si stancano,
e se devono fare una cosa,a loro piace farla bene e bella,
ed utile a tutti...
Ci saranno pietre da raccogliere dopo un terremoto?
Loro alla fine faranno cattedrali

12 commenti:

  1. Sms già fatto! ora stiamo organizzando una bella raccolta fondi nella mia parrocchia per dare una mano finanziariamente!
    Un abbraccio da Bologna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto gentile cara!.
      Siamo vicine di casa, quindi capiamo benissimo questo momento che stiamo vivendo sulla nostra pelle.
      Proprio stamattina un'altra scossa proprio qui a Ravenna dove abito...
      Tremendo...

      Elimina
  2. Emiliana d'adozione ho sempre ammirato la laboriosità di questa gente, che ora e' la mia gente...sms già fatto e anche raccolta cibo presso il mio supermercato di fiducia,ognuno nel suo piccolo può fare qualcosa e io non voglio essere da meno, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille! ogni gesto è davvero importante!

      Elimina
  3. Assoltamente donare!!!!
    c'è un piccolo premio per te sul mio blog!
    http://martins1986.blogspot.it/

    RispondiElimina
  4. Bel post, belle parole...credo che gli italiani abbiano un gran cuore, e tutti in questo momento vi sono vicini, anche io...e poi sono particolarmente legato alla vostra terra...un abbraccio, Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paolo.
      La mia terra, anzi, la nostra, ci ha dato tanto.
      Sono sicura che ce la faremo, come abbiamo sempre fatto!.
      Abbiamo la pellaccia noi! ;)

      Elimina
  5. complimenti per il post stupendo , chiunque ha un blog dovrebbe fare un post del genere , brava , io nel mio blog non l'ho fatto , ma mi dispiace davvero molto , anch'io sono dell'emiglia , piu' precisamente di parma , qui il terremoto si e' sentito meno rispetto ad altre zone , ma si e' sentito comunque , e sopratutto per gli anziani e i bambini , ma non solo , per tutti , e' stato veramente difficile , e lo e' tuttora ,
    mi sono iscritta , hai toccato molto con quetso èppost e il tuo blog sembra carino , se ti va potremmo seguire i nostri blog a vicenda :
    http://lealidiuanfarfallasognatrice.blogspot.com
    e
    http://favolosamentedonna.blogspot.com
    sono i miei 2 blog , ciaoooooooooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura.
      Mi fà piacere che queste parole siano state apprezzate e che nel loro piccolo abbiano toccato il cuore di tanti anche solo per 5 minuti!.
      Anche qui da me a Ravenna si è sentito parecchio, anche perchè alla fine disto appena un centinaio di km dalle zone dell'epicentro.
      E poi solo un paio di giorni fà l'epicentro è stato proprio Ravenna.
      Ti seguirò sicuramente, appena avrò un'attimo di tempo vengo a fare un salto da te.
      Grazie ancora.

      Elimina
  6. Ti scrivo con 12 giorni di ritardo, ma volevo dirti che mi dispiace tantissimo per ciò che avete passato. Io ho parenti in Emilia e ti lascio immaginare la preoccupazione. Però è in questi momenti che si capisce quanto siamo vicini gli uni agli altri. Dobbiamo sostenerci a vicenda. Bellissimo post davvero.
    Ho deciso di assegnarti un premio e spero ti faccia piacere, è sul mio blog, passa quando vuoi, quando puoi ^^
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  7. Non preoccuparti del ritardo!
    Grazie mille per il premio e per i complimenti, mi fa piacere!.
    Piano piano ce la faremo, come sempre anche questa volta!.
    ;D

    RispondiElimina